VYRUS 07EV by LRC

VYRUS 07EV
Nei primi mesi dell’anno 2007 la ditta LRC ha deciso di investire nuovamente sulla moto che nell’anno 2006 gli ha dato le maggiori soddisfazioni, quindi il Lollo ha deciso di acquistare la nuova RUVIDA 2007 della TMF e realizzare quindi una special con modifiche e componenti di altissima qualità ottenendo un'ottimo risultato. La minimoto in questione è stato soprannominata, sotto gentile concessisone della diretta casa madre riminese, VYRUS 07-EV.
La LRC tiene a precisare che la moto suddetta è destinata all'unico uso personale del diretto proprietario e preparatore.

La Vyrus 07-EV è logicamente l’evoluzione della versione 2006, ma totalmente rinnovata e soprattutto alleggerita di ben 4 Kg circa visto che il punto debole più importante era proprio il peso stesso della moto.

Realizzata totalmente dal pieno in Ergal con lavorazioni a CNC, la ciclistica della moto è priva di saldature e quindi assemblata ed incastonata con una struttura portante unica.
La moto in questione realizzata dal Lollo è equipaggiata da un prestantissimo motore BZM 40 cc, carenature in Vetroresina e carbonio, cerchi magnesio, impianto frenante idraulico Formula, il tutto assemblato con
la passione e l’esperienza di 14 anni di lavoro nei motori.

SCHEDA TECNICA VYRUS 07EV by LRC

- CICLISTICA: telaio totalmente ricavato dal pieno in ergal con lavorazioni a CNC, forcellone anteriore e posteriore parallelo all’asfalto con possibilità di regolare l’altezza tramite madre-vite e uniball, canotto di sterzo regolabile nella sua inclinazione tramite 2 tiranti, telaietto reggisella regolabile in 9 posizioni diverse.

- CERCHI E GOMME: gomme slick PMT T41 montate su cerchi in magnesio. Peso 130 gr cadauno.

- IMPIANTO FRENANTE: freni idraulici Formula con attacco radiale sull’anteriore e fissaggio standard sul posteriore. Leve freni modificate ed alleggerite. Disco freno anteriore con pista flottante da 160mm + disco freno posteriore 120mm ( probabilmente modificato in un prossimo futuro vista la eccessiva efficienza in fase di frenata)

- MOTORE: motore 2 tempi BZM 40cc preparazione by LRC, carburatore 18mm modificato, air box ad aria forzata modificato, frizione 2 masse con piattello modificato, marmitta Official BZM con silenziatore special realizzato su specifiche misure. Cv non dichirabili.

- IMPIANTO DI RAFFREDDAMENTO: pompa acqua maggiorata 35 mm BZM, radiatore maggiorato BZM realizzato su specifiche Vyrus (unico esemplare realizzato) con carico acqua direttamente nel radiatore tramite tappo pressurizzato ed infine tubazioni maggiorate.

- CARENATURE: carenature realizzate in vetroresina con rinforzi in carbonio, parafango post in carbonio

- OPTIONAL: ammortizzatore sterzo 25 step BZM, comando gas rapido, bilanceri manubrio, strumentazione digitale GPT per RPM + TEMP e ricevitore infrarossi GPT separato per il rilevamento dei tempi in pista.


La Vyrus è una moto sotto gli occhi e sotto le critiche di tutti, proprio per questo viene definita “ la moto non convenzionale” ed è proprio per questo che amo questa moto ed investo tanto tempo nel metterla a punto e farla maturare. Ci piacciono le sfide!!!

La particolarità di questa moto è palesemente la sua struttura, la sua estrema eccentricità e la sua cura nella realizzazione. Mancano le forcelle, il canotto è all’interno della ruota anteriore e la sterzata viena data da una serie di riinvi che vanno dal manubrio alla ruota anteriore.
È molto corta e compatta ma al tempo stesso molto comoda, questo dovuto al fatto che il manubrio è ben 4 cm più avanti delle normali minimoto grazie alla mancanza delle forcelle, pur mantenendo lo stesso passo.
Due forcelle standard avrebbero sicuramente semplificato le cose ma questa scelta tecnica ha dei vantaggi enormi in fase di guida. Il forcellone ant. è orizzontale all’asfalto e quindi a favore al senso di marcia quindi in fase staccata non si ha lo spostamente così netto dei pesi verso l’anteriore, questo favorisce anche la frenata che non trova una massa contraria da dover contrastare e logicamente la stabilità del posteriore che rimane sempre ancorato a terra.
Grazie alla regolazione delle altezze ant. e post. è possibile trovare una geometria ed un bilanciamento dei pesi praticamente perfetto il quale porta notevoli vantaggi nella guida, cambi di direzione velocissimi, inserimento in curva e percorrenza da paura.
Non dimentichiamoci infine il vantaggio enorme di questa moto che è la regolazione dell’inclinazione del canotto di sterzo, tale regolazione permettere a questa moto di disegnare un 8 perfetto nel giro di 8 mq.
Rispetto alla versione 2006 il telaio è molto alleggerito, l’Omega centrale (le 2 parti fatte ad arco) presentano dei fori “triangolari”, i forcelloni hanno un’altezza di 25mm contro i 30mm della versione 2006, inoltre un grande recupero di pesi lo abbiamo avuto sulla parte anteriore con la realizzazione del nuovo mozzo ruota molto più “compatto e semplificato” nella sua esuberanza.

Ogni dettaglio è curato nel minimo particolare, rinforzi e staffe varie in carbonio, telaio e minuteria varia totalmente anodizzati, scorrimenti di ruote e cuscinetti vari perfettamente realizzati, supporti pedane regolabili realizzati in acciaio Inox che permette alla pedane di piegarsi ma no di spezzarsi, radiatore protetto e rinforzato da una apposita rete per essere salvaguardato da eventuali sassi o sporcizia,ecc….

Le ore lavorative non sono quantificabili come anche le spese di realizzazione ma possiamo tranquillamente comunicare che questo gioiello così accessoriato supera abbondantemente i 5000 euro.

Che dire x concludere questa mia recenzione, la ditta LRC ringrazia infinitamente tutti gli amici ed i collaboratori che hanno reso possibile la creazione di tale moto, in particolare:
Simone e Giovanni della MASTER.MEC
Robert di BZM
Massimo della Carrozzeria MAS.MAR
gli amici Marco, Cepe e Ciccio x l’aiuto e l’affetto dimostratomi

Non mi rimane che salutare tutti ed invitarvi a vedere in azione la Vyrus 07EV.

L.R.C. Racing Components
Lollini Alessio
www.lrc-components.it
info@lrc.components.it




VYRUS 07EV VYRUS 07EV VYRUS 07EV